Sondaggio Pendolari Torino-Milano: a Dicembre che abbonamento fai?

by Pendolando on November 18, 2009

Entro la fine del mese di Novembre i pendolari della linea Torino Milano dovranno decidere cosa fare con l’abbonamento per il mese di Dicembre 2009. Alla luce delle recenti novità introdotte da Trenitalia con i nuovi improbabili orari e in particolare con l’infausta soppressione della fermata AV di Porta Susa (pare fino al 2012), la scelta non sarà affatto facile per molti.

Io per primo sono abbastanza perplesso su cosa mi convenga fare a Dicembre (anche solo per via del fatto che fino al 13 non cambierà nulla e, complici le vacanze di Natale, avrei modo di sperimentare per un breve periodo l’Alta Velocità da Porta Nuova pagando ancora la solita cifra).

Per chiarirmi meglio le idee ho pensato di lanciare un sondaggio su Pendolando così da raccogliere più segnali possibili sulle intenzioni dei pendolari Torino Milano e individuare magari un qualche trend per Dicembre.

Invito tutti i pendolari di passaggio a esprimere sinceramente il proprio voto (agli affezionati di Pendolando non è il caso neppure di chiederlo, spero ).
Vediamo se riusciamo in questo modo a raccogliere una parte consistente delle opinioni dei pendolari To-Mi!

Rispondi anche tu se non hai ancora votato, oppure guarda i risultati ottenuti finora dal sondaggio!

Cosa farai a Dicembre visti i nuovi orari Alta Velocità?

  • Continuerò a prendere l'Alta Velocità (16%, 17 Votes)
  • Continuerò con l'ES City (se non lo tolgono) (10%, 11 Votes)
  • Passerò all'ES City (se non lo tolgono) (26%, 27 Votes)
  • Continuerò con i treni Regionali (15%, 16 Votes)
  • Passerò al treni Regionali (8%, 8 Votes)
  • Inizierò a prendere l'Alta Velocità (7%, 7 Votes)
  • Smetterò di prendere l'Alta Velocità (26%, 27 Votes)

Total Voters: 105

Loading ... Loading ...

Related posts:

  1. Sondaggio: Il Frecciarossa aggiunto alle 7:40 da TO P.N. in quanti lo prenderanno?
  2. Sondaggio Abbonati Alta Velocità: quale azione comune di protesta?
  3. Nuovi orari Frecciarossa Torino Milano dal 10 Dicembre 2012
  4. Orari treni Italo: novità sulla Torino Milano dal 15 Dicembre 2013

{ 18 comments… read them below or add one }

Roberto-Admin November 24, 2009 at 10:11 am

Su ePolis di Torino si parla di ripristino Porta Susa e Euro City

L’ho letto sulla versione digitale di E-Polis, ho fatto uno screenshot dell’articolo che titola Frecciarossa anche a Porta Susa, nuovi treni per i pendolari:

http://pendolando.it/stampa/E-Polis-Frecciarossa-Porta-Susa.jpg

Finalmente qualche buona notizia…ma a che prezzo ?!… 😉

Reply

claudio November 21, 2009 at 8:05 pm

Per dare risonanza nazionale alla questione consiglio a tutti di allargare il perimetro delle proteste. Gli elementi ci sono tutti.. quello che potrebbe solleticare i giornalisti potrebbe essere ad esempio il fatto che la situazione che si è creata sta dando tutti gli elementi ai NO-TAV per dire in futuro che la linea AV in Val di Susa sarebbe totalmente inutile e uno spreco di risorse (a ragione, peraltro, se venisse gestita nello stesso modo della To-Mi). Mi pare una cosa interessante, considerato che nei prossimi mesi dovranno aprire i cantieri..

Io ho scritto una lettera un paio di giorni fa a Dagospia, un sito scandalistico e di inchiesta molto seguito negli ambienti politici e finanziari. L’hanno pubblicata il 18, se non sbaglio (rda@dagospia.com).
Si potrebbe forse anche scrivere al Fatto Quotidiano di Travaglio&Co (segreteria@ilfattoquotidiano.it).

La Stampa ha fatto l’altro giorno un pezzo in cui non si capiva nulla (possibile che nessuno si renda conto che tra Napoli e Roma ci sono 20+20 treni AV al giorno? lì la domanda è così tanto più ampia?). L’idea poi di distinguere tra pendolari “ricchi” e “poveri” è assolutamente disgustevole. Tantopiù che una settimana prima coniavano il neologismo “MiTorinese, l’uomo che vivà due volte”.

Reply

Roberto-Admin November 22, 2009 at 4:15 pm

Ciao Claudio, sulla intersezione dei NO-TAV nella questione ci hai preso in pieno. :-)
I giornalisti della Stampa sono stati stuzzicati in effetti dall’argomento, peccato solo che la causa dei NO TAV sia andata a sposarsi, com’era prevedibile, con quella dei pendolari regionali, che di Alta Velocità non vogliono sentirne parlare tout court (sia che fermi a Porta Nuova o Porta Susa).
La Stampa ne parla in termini di “Strana alleanza tra pendolari

Punti salienti dell’articolo:

Così la mediazione del sindaco con le Ferrovie per consentire la fermata di una coppia di «Frecciarossa» nella nuova Porta Susa, senza attendere la conclusione dei lavori del Passante nel 2012, non è apprezzata da tutti. Fa fede la lettera inviata da Carbonari a Chiamparino. Il compromesso sui treni veloci, se mai avverrà, risolverà il problema di 200-300 persone lasciando intatti quelli del 95% dei pendolari che non possono permettersi il super-treno: questo il ragionamento.

La replica di Chiamparino:

Chiamparino non ci sta: «Permettere a un paio di treni veloci di sostare a Porta Susa non inciderà sul traffico dei convogli locali, l’unico modo per tutelare gli interessi di tutti è terminare in fretta i lavori. Non intendo prestarmi a manovre per scatenare contrapposizioni nella stessa categoria».

Max November 20, 2009 at 5:22 pm

Non è possibile che le autorità stiano a guardare cosa fa da anni TRENITALIA indisturbata da anni (anche con il denaro pubblico) senza che qualcuno dica assolutamente nulla !!!!

Da dicembre cambieranno le stazioni in entrambi le città di Torino e di Milano, gli orari e come se non bastasse un aumento del biglietto di seconda classe del 30% … si avete capito bene del 30% in più !!!!

E’ come andare dal proprio datore di lavoro e senza alcun preavviso e merito pretendere di iniziare e finire di lavorare quando volete voi, ottenere un aumento del proprio stipendio di trecento euro su mille che prendevate sino al giorno prima e dulcis in fundo poter lavorare da casa perchè così non si intralciano i colleghi (così possono lavorare + tranquilli) in ufficio !!!

Dimenticavo…

C’è ancora qualcuno che plaude all’amministratore Moretti perchè ha portato in attivo i conti di Trenitalia !!
Ma bravo … basta rapinare i “sudditi”, facile no ?!
Perchè non ci ho pensato anch’io ???
Domani vado in banca, la rapino, le pago per intero il mutuo con i soldi che le ho appena sottratto e …. invece di denunciarmi ….. il cda mi promuove ad amministratore delegato !!!
Solo in ITALIA però …. !!!

Reply

gianni November 20, 2009 at 12:42 pm

Trovate tutti gli indirizzi email qui:
http://www.consiglioregionale.piemonte.it/8/assemblea/index.htm

Mi raccomando…. scrivete, lamentativi, fate notare che è un grosso smacco per il Piemonte e per Torino e che non biosogna permetterlo.

Reply

roby November 20, 2009 at 10:54 am

scusate ho aggiunto AV…..intendevo pendolari dei regionali TO MI

Reply

roby November 20, 2009 at 10:53 am

purtroppo i pendolari regionali AV si sono fatti infinocchiare dalle palle di trenitalia……..noi dobbiamo continuare a rompere le scatole a tutti
x gianni : puoi mettere su questo blog gli indirizzi mail delle personalità istituzionali che hai convolto nella protesta?

Reply

davide November 19, 2009 at 10:32 pm

Innanzitutto complimenti a Roberto-admin per l’ottimo blog e a roby per la risonanza mediatica che è riuscita a dare al nostro problema!
Io sono pienamente d’accordo con roby, la notizia è finita su tutti i giornali, le istituzioni sono dalla nostra parte, adesso dobbiamo fare la nostra parte…boicottiamo l’abbonamento AV di dicembre!!!
Se un prodotto non soddisfa le esigenze dei suoi clienti (che siamo noi, bisognerebbe ricordarlo a trenitalia…), noi non lo dobbiamo comprare!
Propongo anche di andare il 5 dicembre tutti insieme a Chiamparino ad aspettare il treno a Porta Susa…cosa ne pensate?Sapete a che ora è previsto il passaggio?

Reply

Roberto-Admin November 20, 2009 at 8:39 am

A complicare lo scenario si aggiunge adesso l’appoggio dei pendolari regionali alla decisione di Moretti, pare che in molti credano alla balla dei problemi di circolazione a porta susa.

Mi è giunta voce infatti da una giornalista di Milano, di una campagna stampa dei pendolari “poveri” dei regionali: stanno mandando in giro comunicati tipo “lotta di classe” per chiedere che la decisione non si cambi, e che i nostri AV NON passino da porta susa. :-)

Se ne parla su La Stampa in termini di Guerra tra pendolari, articolo ripreso anche qui su Torino 2.0

Gianni November 19, 2009 at 10:07 pm

Ciao, io ho incominciato a mandare mail alle istituizone. Ho incominciato dai consiglieri regionali. Qualcuno mi ha anche risposto. Fatelo anche voi. In piu’ scriviamo e ci facciamo sentire, maggiore sara’ la percezione del problema.
Domani intendo passare alle sedi dei partiti torinesi e poi magari cercare anche quali sono i nostri deputati e senatori, intendo quelli eletti a Torino ed in Piemonte.

Facciamolo tutti.

Grazie

Reply

roby November 19, 2009 at 7:50 pm

x Roberto …l’amministratore di rete…
l’articolo di Repubblica mi e’ piaciuto molto, perche’ nn si e’ concentrato totalmente sul discorso abolizione Porta Susa….ha trattato tutte le problematiche della Nuova AV, vediamo che pezzo uscirà domani sulla Stampa!!!!!
cmq oltre ai giornali , dobbiamo boicottare dal 1 Dicembre…altrimenti nn otteniamo nulla……..anche solo 30 abbonamenti AV in meno per dicembre sarebbe un bel risultato…..creiamo uno spazio sul nostro sito in cui ognuno di noi faccia una sorta di sottoscrizione (con nome e cognome)al boicottaggio dal 1 dicembre, in modo da calcolare quanti saremo ………???????

Reply

Roberto-Admin November 20, 2009 at 8:37 am

@Roby
Boicottare l’AV da Dicembre è qualcosa che mi piacerebbe anche fare, sempre che l’offerta di treni alternativa (regionali e InterCity) mi consenta di andare e tornare da Milano in tempi compatibili con la mia sopravvivenza professionale oltre che personale/familiare (già con l’AV impiego 2h e 20min a tragitto).

La boicotterei per una questione di sdegno personale, ma non mi aspetterei certo che Trenitalia si accorga di quei (100? 200?) abbonamenti AV in meno, visto che guadagnano da sempre sulle singole corse e che gli abbonati sono un semplice “di più” (vedi assenza del posto garantito).

L’idea del sondaggio sul blog era proprio quella di capire quanti sarebbero gli abbonati AV intenzionati a boicottare, e da quel che vedo almeno per ora, il numero pare tracurabile/esiguo.

Roberto-Admin November 19, 2009 at 7:06 pm

@roby

Roberto sei un fenomeno dei media!! ma quanti agganci hai con i giornalisti? :-)

Ho letto ieri l’articolo che hai fatto pubblicare Martedì 17 su Repubblica in cui citavi Pendolando. Mi ha fatto molto piacere vedere il blog citato.

Ovviamente non posso che ringraziarti e continua pure così che andiamo alla grande!! :-)

Reply

Roberto-Admin November 19, 2009 at 6:59 pm

@Edoardo

Hai ragione Edardo, chissà perchè non ho incluso quell’opzione tra le risposte possibili… 😉

Ora l’aggiungo al sondaggio.
Grazie mille

Reply

roby November 19, 2009 at 5:59 pm

domani mattina sul Quotidiano La stampa si parlerà nuovamente di noi……

Reply

Gianpaolo November 19, 2009 at 5:43 pm

Mi piacerebbe abbandonare l’AV per protesta, non per problemi economici, visto che mi viene rimborsato dall’azienda. Temo però che anche se lo facessimo tutti provocheremmo un mancato introinto trascurabile per Trenitalia. Bisogna poi vedere quali saranno esattamente gli orari per i treni alternativi, solo allora si potrà fare una scelta ponderata. Se restano così come sono adesso l’ESCity sembra una valida alternativa, ma solo per l’andata, per il ritorno solo regionali, visto che esco dall’ufficio alle 18:15.

Reply

Edoardo November 19, 2009 at 2:41 pm

eh eh.. manca un’opzione!! Continuo a prendere l’Alta Velocità..

Purtroppo non ho altra scelta.. mi spiace.. ma visti gli orari del ritorno avrei molte difficoltà!

Reply

steo November 19, 2009 at 9:29 am

vi posto la mail arrivata questa mattina dal sig. Carbonari del comitato pendolari.

Vi confermo che l’Ufficio Assistenza Clientela della Trenitalia oggi alle ore 15:00 mi ha confermato che i due treni del mattino da Torino per Venezia e Trieste delle 06:05 e 07:08 rimarranno in servizio come treni Intercity – Questa notizia (sarà ufficializzata entro giovedi) potrebbe favorire la protesta di disertare i Frecciarossa per il mese di dicembre e non esserre costretti a viaggiare sui regionali gia stracarichi.
Rimango a vostra disposizione.
Domani non sarò presente a questo indirizzo di posta ma se avete bisogno chiamatemi pure al 340 – 3066024

Cesare Carbonari

Reply

Leave a Comment

Previous post:

Next post: