Vuoi prendere InterCity e Regionali? Ora devi fare DUE abbonamenti distinti

by Pendolando on January 4, 2010

Se fino a ieri (2009)  eri come me abbonato AV ma da Gennaio non intendi esserlo più e ripegare sui treni di classe inferiore, ci sono due sorpresine che FS ha in serbo per te e che devi conoscere per inizare l’anno con il piede giusto:

  1. La Carta Tutto Treno Piemonte, che consentiva agli abbonati dei treni Regionali di viaggiare anche su treni IC al prezzo di 150 euro per l’interno anno, non è più/ancora in vendita (me l’hanno confermato oggi al “Customer center”) e siamo al 4 Gennaio.
  2. Se fai l’abbonamento InterCity, NON puoi viaggiare sui Regionali, in base ad un nuovo perfido piano tariffario concepito per il nostro felice 2010. FS ha dato istruzioni di mantenere linea dura e comminare multe a quanti trovati “sprovvisti di biglietto idoneo”.

Per viaggiare tranquillo (dicono le amiche del Customer Center di Porta Susa), come logica conseguenza dei punti 1- e 2- ,  dovresti quindi fare DUE ABBONAMENTI, a prezzo PIENO. UNO per gli InterCity (139€) e UNO per i treni REGIONALI (97€). Spesa complessiva: 236 €. Ovvero più di quanto pagavo per l’Alta Velocità fino al mese scorso.

Oppure, in alternativa, ti puoi fare abbonamento Regionale e pagare, ad ogni viaggio previsto su IC, il supplemento di prezzo per InterCity (ma dicendo questo l’addetta al Customer Care stava già ridendo apertamente, consapevole della logica demenziale che stava diffondendo dentro quella stanzetta).

Il nuovo anno non sembra quindi dare alcunna tregua all’opera di vessazione e persecuzione dei viaggiatori pendolari da parte delle Ferrovie dello Stato, inaugurata il 15 Novembre con i nuovi orari invernali.

Non paghi di aver infranto il sogno (alimentato ad arte con tanto di Count-Down) di poter andare da Torino a Milano in meno di un’ora grazie ai Frecciarotta, scopriamo adesso che la strategia di penalizzazione del traffico pendolare si estende sulle altre tipologie di treni alternative (InterCity e Regionali) in modo da non lasciare alcuno scampo al viaggiatore recidivo.

Io per ora ho fatto solo abbonamento InterCity confidando nel fatto che, se devo prendere un Passante o un Interregionale, nessun capotreno può avere la faccia così tosta da multare qualcuno che viaggia sui Regionali pur essendo in possesso di abbonamento IC.

Qualcuno di voi, che sa di dover prendere entrambi i treni, ha fatto pure l’abbonamento Regionale o ha in mente fare qualcos’altro, tipo sporgere denuncia ad Amnesty International, o all ‘ONU ?

Related posts:

  1. Frecciarossa mi sembri un treno inutile: a Gennaio si ritorna sugli InterCity
  2. Abbonamenti Italo sulla Torino Milano dal 30 Novembre
  3. Non riesco a fare l’abbonamento online sul sito di trenitalia
  4. Abbonamenti Trenitalia online: guida all’acquisto

{ 30 comments… read them below or add one }

Roberto-Admin February 4, 2010 at 2:36 pm

La Regione Piemonte si esprime finalmente in merito alla questione del mancato rinnovo della Carta TuttoTreno Piemonte.
In sintesi:

La decisione di sospendere tale servizio a favore della clientela è stata assunta unilateralmente da Trenitalia, per ragioni che non sono mai state compiutamente spiegate. La Regione Piemonte, infatti, ha sempre pagato regolarmente, per la propria quota parte, circa 2 milioni di euro l’anno, quanto richiesto dall’azienda ferroviaria.

Reply

MAX January 11, 2010 at 3:14 pm

Oggi il regionale delle 6.59 da TO P.S. è arrivato a Milano Centrale alle 9.25 (solo 40 min. di ritardo !) e comincio ad averne le scatole piene di dovermi giustificare quasi ogni giorno al lavoro per i ritardi di TRUFFAITALIA !
Ovviamente senza nessuna comunicazione sul treno !
E allora visto che il Regolamento (CE) n. 1371/2007 dice (http://www.trenitalia.com/cms-file/allegati/trenitalia/area_clienti/Avviso_ai_Viaggiatori.pdf):
L’impresa ferroviaria ha l’onere di fornire informazioni al viaggiatore, sia prima del viaggio (ad esempio, orari e condizioni per il viaggio più veloce/per la tariffa più bassa, condizioni di accesso e disponibilità a bordo di infrastrutture per le persone con disabilità e a mobilità ridotta, etc.) che durante il viaggio (ad esempio, servizi a bordo, prossima fermata, ritardi, etc.),……….
Io dico BASTA !
Ho un contratto a tempo determinato e sia i colleghi che i titolari stessi stanno già da tempo storcendo il naso per le “mie” continue assenze.
Ho deciso di far causa a TRUFFAITALIA in ogni caso (maggiormente se dovessi perdere il lavoro), sono pendolare da sei anni e non riesco più a convivere passivamente con questo abuso perpetrato ormai da troppo tempo.
Forse qualcuno dirà che non serve a nulla, ma anche lamentarsi e far finta di lasciare tutto alle spalle non serve a nulla !

– Se non riesci a fare in tempo il biglietto a terra e lo fai sul treno = MULTA

– Se ti hanno rubato l’abbonamento e dimostri di averlo pagato on-line con carta di credito = lo ripaghi alla faccia del sistema informatizzato di TRUFFAITALIA

– Se nevica d’inverno in Italia e non ai tropici e le chiamano giornalisti e ferrococchieri ” CALAMITA’ NATURALI ” = devi stare zitto, subire i disservizi da paese in via di sviluppo ed essere offeso da un “CAGONE” che ti consiglia di portarti panini e coperte

– Se paghi per un servizio apparentemente superiore (vedi AV) e prendi il “carro bestiame” (vedi IR) = MULTA perchè con la complicità di uno STATO delle BANANE e non di DIRITTO hanno permesso la spacchettizzazione di una unica azienda di servizio PUBBLICO con l’intenzione di RUBARE in modo legalizzato

– Se ti dicono “devi rispettare l’ambiente e non inquinare” e decidi di portarti in treno una bici pieghevole per non usare mezzi a motore ma ….. non hai la sacca portabici (utile solo per motivi estetici, non sia mai che quel groviglio di metallo ultra leggero arrechi danno al design di Pininfarina !) = MULTA (ammesso che si riesca a depositarla nel vano bagagli occupato da persone che altrimenti starebbero in piedi ! altro che terza classe del Titanic !)

– Se chiedi informazioni a chicchessia con il giubbino nuovo a striscie verdi o rosse con in petto il logo stilizzato FS (che strano Ferrovie dello Stato mi sa di presa per il c..o) = Risposta classica: non ne so nulla non ci hanno informato o peggio ancora: non è di mia competenza

– Se come me un giorno decidi che dopo l’ennesimo ritardo cronico, non comunicato e avendo l’abbonamento mensile devo anche stare muto perchè “NON RIMBORSABILE”, decidi di non mostrare al “CAPOFERROCOCCHIERE” il tuo abbonamento valido = ti può capitare questo (http://www.fsnews.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=b9e350a140614210VgnVCM1000003f16f90aRCRD)

ESPERIENZE PERSONALI

Ha senso ???

Reply

Varkell January 12, 2010 at 10:04 am

Ciao Max,
c’ero anche io ieri su quel treno e posso dirti il motivo del ritardo SOLO perchè ero seduto di fianco al capotreno! C’è stato un problema (meteorite? Armageddon??? 2cm di neve?) sul Passante per cui il nostro treno ha raccattato tutti quelli del passante nelle varie stazioni semisconosiute della padania milanese…..
Lungi da me giustificare il personale di Trenitalia, ma ti posso garantire che alle stazioni non riusciva nemmeno a risalire sulla carrozza per ripartire e la gente tra un po’ si metteva anche sulle cappelliere!!! Non sarebbe riuscito a raggiungere l’interfono nemmeno se avesse voluto….
Detto questo sono d’accordo con te sul fatto che Trenitalia è TRUFFITALIA (leggi il mio post sotto: ci stanno facendo pagare gli IC con materiale vecchio con il prezzo degli ES City con tempio di percorrenza da Regionale!!)

elleci January 11, 2010 at 1:33 pm

Io ho addirittura letto che a Napoli l’assistenza clienti chiede il pizzo per mettere il timbro con cui si certifica che la data dell’abbonamento è sbagliata!

Ovvero, visto che gli abbonamenti di gennaio venduti a dicembre avevano ancora il prezzo vecchio, sembra che all’assistenza clienti chiedessero la differenza di prezzo (50 euro nel caso della Napoli-Roma) in cambio del loro timbro. Non so se per intascarsela o a quale altro titolo.

Reply

Roberto-Admin January 11, 2010 at 8:10 am

Ragazzi, scrivo da IC delle 7.18 da P.S.
Confermo che treno sempre puntuale, sempre mezzo vuoto.
Stamattina però ho trovato un controllore (donna) che ha visto il mio abbonamento con la data del mese scorso, e pensava che volessi fregarla!
Le ho detto di guardare la data di emissione (4-1-10). Non sapeva dove fosse ubicata nel tagliando…
Le ho spiegato che da tre mesi succede così con le macchinette, che stampano con la data sbagliata gli abbonamenti online..non ne sapeva nulla!

Abbiam coinvolto il capotreno, non ne sapeva nulla pure lui. Ho mostrato la ricevuta dell’abbonamento AV del mese scorso, sempre a mio nome, per mostrare che a Dicembre GIA’ ho viaggiato, non avrebbe senso per me acquistare un abbonamento IC a Gennaio per il mese di Dicembre..etc..

La logica non è stata sufficiente. Han voluto fare un controllo, chiesto documenti…
“Tutto a posto” dice il capotreno, dopo il suo controllo..ma sibillino chiosa con una frase che non avrebbe dovuto pronunciare:” E se poi non è a posto, se ne accorge perchè le arriva qualcosa a casa…”
La cosa inquietante non è la sua sfiducia, quanto il fatto che con la precisione di trenitalia, a casa qualcosa può arrivarmi sul serio, al che dovrei spendere altro tempo per dimostrare il LORO ERRORE…

Morale: stasera mi tocca andare alla stazione a farmi coda per fare il timbrino sull’abbonamento, per evitarmi altre situazioni. Ma perchè devo pagare col mio tempo un errore che mio non è?

Reply

max January 9, 2010 at 7:47 pm
roby January 9, 2010 at 9:44 am

ragazzi per poter concretizzare le nostre osservazioni sulla truffa Freciarotta e Mondo Trenitalia basta mandare un esposto alla Procura della repubblica di Torino C/O il Tribunale Ordinario di Torino alla cortese attenzione del dott. Guariniello…..C’e’ un ‘ichiesta aperta per quanto concerne la sicurezza sui treni e gli orari ……buona giornata

Reply

Francesco January 8, 2010 at 10:59 pm

Questa settimana ho, preso l’AV, al mattino è andato piuttosto bene, al ritorno 3 ritardi 53, 15, 35 min…
buon viaggio
Francesco

Reply

max January 8, 2010 at 5:39 pm

Grazie Elleci/Spery…speriamo in bene per il futuro…ma ci vuole davvero tanta fede…

Oggi in Stazione Lingotto un operatore alle casse mi ha detto che non è possibile fare abbonamento IC + estensione regionale. Si poteva fino al 31 dicembre…mi ha detto.

La mia domanda è questa: ma quando Regione, Provincia e Comune inizieranno a fare un pò di pressione su Trenitalia? La carenza di treni, i continui ritardi e il peggioramento del servizio (con aumento del costo) si profila quasi come interruzione di pubblico servizio…dalla società che lo deve garantire!!!

Reply

Varkell January 11, 2010 at 11:51 am

In realtà la Regione ha già iniziato a mettere un po’ di pressione, non rinnovando il contratto di servizio a Trenitalia e proponendo una gara per aggiudicarsi il trasporto regionale; questo, di conseguenza, ha portato Trenitalia ad adottare la linea dura: quindi ESCity declassati a IC (con materiale vecchio ma prezzo da ESCity), regionali con le carrozze vecchie (i Vivalto non si vedono quasi più con il nuovo anno) e servizi tagliati all’osso. Quindi il braccio di ferro tra Regione e TI è in atto, e alla fine ne paghiamo le spese noi viaggiatori , anche perchè a cusa del monopolio della rete ferroviaria (RFI) è difficile trovare un concorrente a TI che possa gestire tutto il trasporto ferroviario di una regione! Infatti sono almeno 8 mesi che Arenaways cerca di partire a fare concorrenza proprio sulla TO-MI e non riesce nemmeno a iniziare il servizio perchè RFI non dà le tracce orarie senza fargli fare ritardo mostruoso a causa di altri convogli TI…!!!!

spery January 8, 2010 at 3:41 pm

@max stamattina è arrivato in orario.
PS: anche voi siete stati premiati da trenitalia con la CartaFreccia Oro? che onore…

Reply

max January 8, 2010 at 2:47 pm

Che voi sappiate in questi ultimi giorni l’AV delle 7:47 da Torino Porta Susa ha fatto grossi ritardi?

Reply

elleci January 8, 2010 at 4:41 pm

Ieri solo 8 minuti di ritardo (non si riusciva a chiudere una porta a Porta Susa),

elleci January 8, 2010 at 11:33 am

L’abbonamento IC con estensione regionale è stato soppresso solo in Piemonte, per ritorsione contro la decisione della Regione di mettere a gara il trasporto regionale(strano: Moretti non aveva detto che a lui il trasporto regionale non interessava?). Quindi a Milano è possibile comprare un abbonamento IC per Torino con maggiorazione del 5% e valido anche sui regionali. Temo però che questo sia possibile solo per i residenti in Lombardia. Almeno, sono sicuro che per comprare la Carta Tutto Treno Piemonte bisognasse essere residenti in Piemonte – non so se anche la Lombardia applichi la stessa limitazione.

Reply

Cecilia January 8, 2010 at 10:26 am

Il regolamento Trenitalia riporta invece tuttora chiaramente l’esistenza di abbonamenti IC con estensione regionale:
http://www.trenitalia.com/cms/v/index.jsp?vgnextoid=7d25361893ac1210VgnVCM1000003f16f90aRCRD#9

Reply

Ilaria January 8, 2010 at 10:33 am

Si è vero, l’avevo letto anch’io e l’ho anche fatto presente in stazione. Il tipo della biglietteria pero’ mi ha fatto leggere il provvedimento aggiornato al 13 dicembre 2009 su cui c’è scritto “SOPPRESSIONE abbonamenti Eurocity e IC con estensione regionale” dicendomi che non hanno ancora provveduto a modificarlo sul sito.

Ilaria January 8, 2010 at 9:59 am

Risposta definitiva della biglietteria di Porta Nuova: “l’abbonamento IC con estensione regionale è stato soppresso”…si metteranno d’accordo prima o poi? ieri i loro colleghi milanesi mi hanno detto l’esatto contrario! A questo punto la scelta dell’abbonamento sarà legata alla tipologia di treno che piu’ si adegua ai nostri orari lavorativi, che attulamente è l’Av dal momento che è l’unico treno che arriva a Milano alle 8:32 e riparte alle 18:58; a meno che non si è disposti a fare la levataccia ogni mattina di prendere il Regionale. Se poi capita che perdiamo il treno Av delle 18:58, ci tocca COMPRARE IL BIGLIETTO PER SALIRE SU UN REGIONALE DOPO 290 EURO DI ABBONAMENTO PAGATO! è veramente vergognoso! non ho parole…

Reply

Varkell January 7, 2010 at 4:15 pm

In merito ai nuovi IC e Regionali vorrei far notare a tutti un paio delle solite TRUFFE operate da questa ormai nota associazione a delinquere conosciuta ai più come Trenitalia.
1) i “nuovi” IC hanno un tempo di percorrenza IDENTICO a quello dei regionali!!!! Almeno quello delle 18,05! Mentre prima del nuovo orario gli IC plus e gli ESCity avevano una differenza (ridicola) di 10 minuti! Ora, se la logica non è un’opinione (ok che stiamo parlando di Trenitalia… quindi NON parliamo di logica) avendo ben TRE fermate in meno (Chiavesso, Magenta e Rho fiera) significa che l’IC ha una velocità media INFERIORE a quella del regionale!!!
2) vorrei far presente che negli anni ’30 con locomotiva a vapore il rapido TO-MI ci impiegava 1h e mezza! Se dopo 80 anni i tempi di percorrenza sono addirittura AUMENTATI di 25 minuti (!!!!) forse c’è qualcuno che ci marcia……!!!!!!!!
3) questione prezzo: credo che non ci sia bisogno di ricordare che con l’avvento degli IC Plus prima e poi degli ESCity l’abbonamento IC era salito – e non di poco – con la giustificazione delle carrozze + confortevoli; ora mi sembra che il prezzo sia rimasto lo stesso degli ESCity ma con carrozze decisamente inferiori (le X degli anni 70 utilizzate per gli espressi al posto delle Z rimodernate degli ESCity) e con tempi di percorrenza da Regionale….
Questo, dalle mie parti, si chiama TRUFFARE! Senza scuse e senza mezze misure!
4) last but not least: avete verificato, prima di fare abbonamento IC, che quel treno sia garantito in caso di sciopero sia all’andata che al ritorno?…… Ormai bisogna aspettarsi di tutto da questi geni del male….

Reply

Ilaria January 7, 2010 at 2:53 pm

Ciao a tutti, leggendo questo post sono andata subito a chiedere in biglietteria sul da farsi, dal momento che anch’io sono tra quelli che questo mese hanno optato per l’abbonamento IC. L’estensione per i Regionali esiste, peccato che deve essere richiesta al momento dell’acquisto dell’abbonamento. Una volta acquistato l’abbonamento IC non è piu’ possibile pagare l’estensione. Questo vuol dire che dovremmo viaggiare sempre con i treni IC all’andata e al ritorno, peccato che l’ultimo IC per tornare a Torino c’è alle 18:05, perso questo ci obbligano a pagare il biglietto come un qualunque passeggero. L’alternativa come è già stato detto sarebbe quella di fare due abbonamenti. Trovo veramente scandalosa questa situazione. Possibile che non si possa denunciare in nessun modo questo comportamento di Trenitalia?

Reply

Ulisse January 7, 2010 at 10:04 am

Caro Max,
Anche io ho il problema del doppio abbonamento. Questa mattina un bigliettaio tanto gentile quanto simpatico, quando gli ho chiesto il rinnovo della Carta Tutto Treno Piemonte, mi ha bellamente ringhiato “non so nulla, per ora posso giusto fare il Formula per il regionale”. Senza la carta Tutto Treno Piemonte rischio di andare incontro a parecchi disagi, e comunque non ho la possibilità di fare un doppio abbonamento. Quindi amen, sono fregato.
Questo è l’ennesima presa per il culo da parte di un’azienda che ha smesso di funzionare da tempo.
________________________
*Una pallida luce in fondo al tunnel sembra accendersi… speriamo che non sia il treno che arriva.*

Reply

elleci January 6, 2010 at 5:27 pm

Effettivamente alcune delle recenti decisioni di Trenitalia in materia di abbonamenti sono sanzionabili come abuso di posizione dominante e/o pubblicità ingannevole. Qualche mese fa l’Antitrust aveva infatti multato Trenitalia per 850 mila euro, a fronte di 5 comportamenti truffaldini – peraltro nessuno dei quali connesso agli abbonamenti – ma poco dopo il TAR del Lazio ha annullato tale sanzione definendola eccessivamente alta (a me sembra il contrario, dato che con le suddette truffe Trenitalia intasca molto di più di 850 mile euro).
Spero davvero che Guariniello ottenga qualcosa, dato che il governo è completamente assente e si interessa di ferrovie solo per promuovere la costruzione di nuove linee AV. Il mio unico timore è che se Guariniello insiste con il problema del sovraffollamento dei treni AV Trenitalia possa reagire obbligando anche gli abbonati alla prenotazione.

Reply

Giù January 6, 2010 at 1:22 pm
Roberto-Admin January 6, 2010 at 11:29 am

Caro max, direi che siamo sulla stessa barca (stabile e sicura quanto il titanic)
Anche io ho fatto abbonamento IC on line, e vista la tua esperienza, eviterò di andare allo sportello a richiedere estensione regionale.

Se poi elleci, che è l’eminenza grigia dei pendolari Torino milano, dice che hanno tolto le estensioni regionali “tout court” insieme alla Carta Tutto Treno, direi che non abbiamo di fatto alternative e non ci sono speranze.

Se non quella di viaggiare sui regionali sapendo che nessun capotreno vorrà estorcerci ogni giorno dei soldi, perchè si tratterebbe in effetti di una rapina legalizzata

Per il giorno del rientro (domani 7 gennaio) sto valutando se non sia il caso, prima di salire sui treni, di imbrattarmi la faccia con tinture di guerra….tira una brutta aria..e pensare che si trattava solo di “andare a lavurà..” ?!

Reply

Alex January 6, 2010 at 12:01 am

Io quest’anno ho fatto l’abbonamento annuale al Regionale (841euro e rotti) e spero ancora che prima o poi esca la Tutto Treno (le altre regioni l’hanno fatta)…. Ma forse mi illuderò per 12 mesi… Sarà un altro sogno infranto..

Reply

elleci January 5, 2010 at 7:48 pm

L’abbonamento con estensione regionale significa che paghi il 5% in più ma puoi utilizzare anche i regionali. La cosa assurda è che il prezzo dell’estensione sia quindi diverso per chi ha l’abbonamento IC (136 x 5% = 6.80 euro) oppure ES (per usare anche i TGV) (158 x 5% = 7,60 euro). Rispetto alla Carta Tutto Treno direi che non convenga molto: già dopo tre mesi hai speso più che con la Carta Tutto Treno annuale.

Comunque dal 13 dicembre Trenitalia, per ritorsione contro la decisione della Regione Piemonte di mettere a gara i servizi regionali, ha smesso di vendere questa ‘estensione regionale’, così come ha fatto per la Carta Tutto Treno. E da allora che io sappia la Regione non ha detto o fatto nulla per ripristinarla.

Reply

Max January 5, 2010 at 8:28 pm

E’ vero che conviene ovviamente la Carta Tutto Treno ma bisogna avere la residenza in Piemonte.

MI PIACEREBBE CHE PER UNA VOLTA IN ITALIA TUTTI MA DICO TUTTI IN UN GIORNO NON USASSERO TRENITALIA COME MEZZO DI TRASPORTO PER PROTESTA. Chiamatela class action o come volete a me piace pensare ad un …. CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO E PER IL MANCATO INCASSO !!!

Roberto-Admin January 5, 2010 at 3:01 pm

Grazie Max, sapevo anche io dell’esistenza di questi abbonamenti con estensione regionale, ma pensavo fossero un altro modo di chiamare la carta tutto treno, che ora non esiste.

Qualcuno ha mai acquistato questo abbonamento mensile IC con estensione regionale? E sa dire quanto costa?

NB: Assurdo che al gabbiotto di Porta Susa manco sapevano di questo tipo di abbonamento…

Reply

Max January 5, 2010 at 5:46 pm

Da Vercelli alcuni “pendolandi” fanno l’abbonamento IC con la “maggiorazione”/”estensione” (più ne parlo e più ci penso che, inorridisco a questa truffa senza precedenti, come pure le ammende che si devono sborsare per fare il biglietto sul treno…… LADRI ! … monopolisti !).
Il costo è di circa 6 euro al mese x l’ “EXTENSION”.
La cosa ancora più assurda è che si può ottenere solo se si fa l’abbonamento (IC x quelli del Piemonte) allo sportello di Truffaitalia e conseguentemente si richiede l’estensione per il regionale.
Se invece ti presenti solo per l’estensione con l’abbonamento IC fatto on-line (la carta tutto treno è l’esatto contrario ovvero con un abbonamento regionale e la carta tutto treno posso prendere anche gli IC e gli ES-City) ti potranno dire ciò che mi son sentito dire io ieri mattina “da direttive aziendali non siamo in grado di riscontrare la reale identità del proprietario del documento di viaggio … “la privacy” e neanche l’effettivo avvenuto pagamento di quest’ultimo. !!!!!!!!!!!!!!

Per lavorare in Truffaitalia i dipendenti hanno dovuto superare le selezioni per il “grande fratello” e “uomini e donne” !!!
Passata l’era delle barzellette sui Carabinieri ora è il tempo dei FerroTruffieri !!!

fabrizio January 5, 2010 at 1:17 pm

da quest’anno diventerò anch’io pendolare della tratta Torino-Milano, ovvero Rho-Torino, quindi tutta la politica trenitalia mi ricadrà esattamente sul groppone…
A parte il fatto che la stazione di Rho ha subito lo stesso trattamento di Porta Susa (con l’aggravio di non apparire come temporaneo bensì definitivo…), mi viene da chiedere: visto che sono state legalizzate, non si potrebbe intentare un’action class contro trenitalia?
Saluti e auguri, in tutti i sensi!

Reply

Max January 5, 2010 at 8:43 am

Caro Roberto, il “Customer Center” come lo chiami simpaticamente tu, ovvero quella struttura fatiscente e quasi sempre disinformata, in particolare le donne, non ha “recepito” l’accordo tra la regione Piemonte e Truffaitalia per cui puoi acquistare abbonamenti mensili ai treni AV, ES, ES city o IC con estensione regionale (http://www.trenitalia.com/cms/v/index.jsp?vgnextoid=7d25361893ac1210VgnVCM1000003f16f90aRCRD#7).
E’ ovvio che spezzettando Truffaitalia in aziende AV, ES, IC e regionale ci ritroviamo alla più grande presa per il c..o e latrocinio “legalizzato” per cui chi è in possesso di un biglietto o un abbonamento “superiore” in ogni caso non ne può usufruire su di un mezzo inferiore se non pagando una “tangente”.
vignetta….
Nella stessa agenzia di autonoleggio multimarca ………. Pago un mese prima il noleggio di una Jaguar, veloce, comoda e lussuosa…….., cambio idea perchè decido con gli amici di andare a funghi !!?? e …. prendo una Fiat Seicento ma …… in agenzia … mi dicono …… e no ! Sig. “suddito” !.. Lei ci deve pagare una maggiorazione di prezzo perchè ha cambiato marca e usufruisce di un “servizio” diverso ????? !!!!
fine vignetta.
Più volte ho dovuto “replicare” con il nostro favoloso sistema “parastatale”/”paraculo” di Porta Susa e purtroppo solo ed unicamente con l’apporto di un mio conoscente interno in Truffaitalia ho potuto dimostrare che il più delle volte dicono e fanno delle immmmense caz..te le portasusine !
BUON ANNO A TUTTI e chissà … se TRUFFAITALIA sarà commissariata da persone che credono nel’ onestà ? ……….

Reply

Leave a Comment

Previous post:

Next post: