Arenaways e i nuovi treni Torino Milano dal 1 Settembre: primi commenti

by Varkell on April 1, 2010


Dal primo settembre 2010 sembra che potremo aggiungere alla nostra  tabellona degli orari anche i convogli di ArenaWays!
Segnalo quindi, per chi ancora non ne fosse a conoscenza (se ne trova traccia da tempo nella nostra sezione news pendolari ) , l’articolo su La Stampa di lunedì scorso, direttamente ripreso dal sito Arena Ways:

Purtroppo non c’è ancora l’orario completo ma solo l’orario del primo treno (4,50 da Lingotto), la cadenza (ogni 90 minuti), le fermate (7), l’orario dell’ultimo arrivo (00,00) la durata del viaggio, il prezzo del singolo viaggio (17€ – servizio di sola prima classe) e la durata del viaggio (1,35h tra P.Susa e Rho fiera quindi 10 minuti in + per Mi Pta Garibaldi)…
Insomma un po’ di info interessanti…. ora ci tocca solo pazientare qualche mese e vedere quale sarà il prezzo dell’abbonamento.

Almomento ho solo due perplessità:

  1. la prima è la foto “tarocca” della locomotiva sull’articolo (la livrea è palesemente aggiunta in modo posticcio, ma può essere che non abbianoancora provveduto a pellicolarla!);
  2. la seconda invece è che si parla genericamente di carrozze IC con carrelli da 200 km/h (assolutamente INUTILE, dato che il limite max della linea “storica” Torino- MIlano è invece 160 km/h!!!) senza specificare QUALE tipo di carrozze!

La domanda non è da poco, dato che le carrozze dell’attuale IC di Trenitalia che ferma a Garibaldi sono carrozze Z (per gli IC appunto) con carrelli Fiat da 200 km/h (appunto)! Ora spero che il riferimento sia invece a carrozze IC TEDESCHE, che credo sia più realistico dato che proprio ArenaWays inizia a gestire dal 2 Aprile il traffico Autozug con la Germania e l’Austria, proprio con carrozze IC tedesche… Anche seguendo la logica dovrebbe trattarsi di carrozze tedesche, altrimenti l’unica alternativa fornita da ArenaWays rispetto a Trenitalia sarebbe SOLO una livrea più sgargiante…!! (stesso tempo di percorrenza e quasi stesso prezzo…).

Un saluto da Varkell
(ex pendolare AV felicemente convertito ai treni Regionali!)

Related posts:

  1. Porta Susa chiusa per “vapori” i primi di Settembre
  2. Nuovi orari Frecciarossa Torino Milano: cosa cambia dal 14 Giugno
  3. Nuovi orari Trenitalia Alta Velocità: sulla Torino Milano cambia tutto dal 14 Dicembre 2009
  4. Arenaways atto secondo, il ritorno.

{ 19 comments… read them below or add one }

elleci January 3, 2011 at 1:11 pm

Segnalo che a gennaio l’abbonamento Arenaways costa 100 euro, e dà diritto ad un’andata e ritorno al giorno, sugli orari scelti e con il posto prenotato. Il biglietto singolo a gennaio costa 10 euro (invece di 17).

Anche Trenitalia fa sconti: dal 24 gennaio i biglietti AV sono in vendita a tariffe in stile Ryanair. Cioè se prenoti adesso li trovi a 12 euro (su alcuni treni almeno), mentre più ti avvicini alla data più i prezzi si avvicinano alla tariffa base (31 euro).

Reply

M@X December 21, 2010 at 3:21 pm

E’ in corso un’ispezione negli Uffici delle Societa’ del Gruppo Fs da parte di tre team dell’Autorita’ per la Concorrenza e per il Mercato.

L’ispezione, rende noto un comunicato, ha avuto inizio alle 9h05 nella certezza di trovare i vertici societari, impegnando circa venti persone tra funzionari dell’Antitrust e agenti della Guardia di Finanza.

I vertici e i funzionari delle societa’ hanno quindi dovuto interrompere le loro attivita’ operative di competenza, concentrate in questo particolare momento sulla nota emergenza maltempo, per fornire la richiesta di assistenza all’accertamento ispettivo.

Da quanto risulta dalla documentazione notificata, l’Antitrust ha proceduto oggi, in particolare sulla base della segnalazione ricevuta nel mese di novembre dalla societa’ Arenaways che ha lamentato comportamenti ostruzionistici. In relazione a tale iniziativa, Ferrovie dello Stato ha gia’ provveduto tempestivamente e con ampi riscontri a contestare nel merito, anche sulla stampa.

Stupisce quindi che l’intervento cosi’ rilevante dell’Antitrust sia avvenuto senza alcuna previa richiesta di informazioni al riguardo, prosegue il comunicato Fs. La societa’ si riserva ogni azione a tutela, pur prestando ovviamente totale collaborazione all’attivita’ istruttoria dell’Autorita’. com/cat

Reply

Varkell April 22, 2010 at 10:14 am

Ma qualcuno sa nulla del discorso della gara della regione Piemonte sul trasporto ferroviario??? Capisco che con le elezioni si sia bloccato tutto (visto che anche i “nuovi” vogliono mangiarci visto che la torta è proprio “TANTA”…), ma ho inviato una mail ormai da 10 gg direttamente alla regione e nessuno si è degnato di rispondere! (non che ci sperassi…) :(
Però le procedure erano state inviate e mi risultava che le offerte fossero state inviate…. Ora voci di corridoio davano anche TI-LN sconfitte…. questo vuol dire che un esito la gara l’aveva avuta!!!! Nessuno sa nulla in merito?

Reply

Andrea April 22, 2010 at 6:22 pm

secondo me il vincitore della gara è nonno pino con un equipaggio di due carretti e due asini anziani.

Roberto-Admin April 20, 2010 at 4:43 pm

Varkell ti voglio ai vertici di FS. Lo sai che devono decidere le nomine del CdA in questi giorni. Spero tu sia nella rosa dei candidati oltre ai vari Bonomi, Broggi & C.
:-)
Varkell for President!!

Reply

Varkell April 21, 2010 at 10:12 am

Anche io mi vorrei ai vertici di FS… 😉
Ma mi devi accontantare dei “miei” trenini: sono più puntuali e assolutamente puliti… solo che deragliano più spesso di quelli veri. Però posso sempre dare la colpa a RFI o a cause non dipendenti dalla mia volontà… 😉
Sì, forse hai ragione: un posto ai vertici di FS non me lo leva nessuno: ho già capito come si fa!

azzurropillin April 9, 2010 at 7:31 pm

ma non si lamenta più nessuno dell’alta velocità? su 10 viaggi effettuati questo mese ben tre hanno avuto un ritardo tra i 33 e i 70 minuti…

Reply

Roberto-Admin April 9, 2010 at 10:53 pm

Io nn mi lamento per il semplice fatto che ho preso ferie fino al 15!! 😀

Andrea April 12, 2010 at 4:38 pm

Più che lamentarsi servirebbe un’azione concreta. Proposte?

Andrea

azzurropillin April 15, 2010 at 12:23 pm

sto meditando di risolvere il problema alla radice e smettere di pendolare.

Roberto-Admin April 20, 2010 at 5:25 pm

E’ di certo il tipo di meditazione più frequente tra i pendolari over ‘90 (nel senso dei ‘90 minuti a tratta). Noto che alcuni però stanno facendo anche il salto verso la realizzazione pratica della cosa.
Un mio collega pendolare (Giorgio) ha da poco fatto il salto, decidendo di spezzare le catene e darsi alla libera professione. Coraggioso.

Fammi sapere se traduci anche tu la cosa in realtà, che come minimo dovresti festeggiare la cosa con un post commemorativo su pendolando, no?

azzurropillin April 22, 2010 at 10:04 am

commemorerò di certo, prima o poi… (non vedo l’ora)

Pendolare April 8, 2010 at 11:59 am

Le locomotive eistono eccome… adesso fanno da sabto scorso i treni internazionali dalla Germania delle DB verso Alessandria e da Giugno gli internazionali dall’Olanda verso Alessandria e Livorno e provabilmente, il prossimo anno, anche da Trieste per un totale di 200 treni all’anno… Vi posso anche dire che è già stato siglato un protocollo d’intesa tra AW e una delle aziende che si sono presentate alla Gara e Varkell ha anche un po di ragione 😉
Le carrozze da 200 km/h non sono assolutamente quelle di Trenitalia ma sono di nuova costruzione doppio piano. La convenienza c’è eccome: si tratta di privati, senza contributi ma che vorrebbero offire un servizio migliore a prezzo poco superiore a quello oggi praticato con dei servi nettamente superiori come anche un bar serio a bordo sempre aperto.
Non posso fornirvi le fonti, ma sono molto attendibili. Presto ci sarà anche una conferenza stampa.
Ah Post Scriptum: anche NTV divrà sottostare alle norme di Trenitalia… si tratta di un maxiemendamento nel quale agli articoli 50 e 51 viene esplicato proprio questo. E’ stato votato a Luglio 2009…

Vorrei solo specificare che quello che ho scritto è vero, ma non collaboro con AW nè sono un dipendente Trenitalia (sarebbe assurdo ihihih), non sono dipendente ma ho queste informazioni… vi posso anche dire che FS sta mettendo molto i bastoni tra le ruote all’Azienda tantè che potevano paritire già da un po di tempo…

Un ultima precisazione, su La Stampa è uscita quell’immagine pocihè le due locomotive E483 proprio in quel periodo dovevano essere pellicolate, e ancora oggi (ho visto con i miei occhi ad Alessandria) una doveva essere pellicolata 😉

Reply

Varkell April 10, 2010 at 3:43 am

Ecco, sulle carrozze avevo un dubbio: avevo letto da qualche parte che AW aveva effettuato un ordine alla Coracfer (spero di non svagliare nome…) per delle carrozze a due piani… Ora la stessa società produce le carrozze Vivalto (a due piani) di Trenitalia, quelle deleterie nei moduli a 4 perchè si incastrano le ginocchia nell’inguine altrui… e non sono previsti spazi per i bagagli. Spero che si tratti di carrozze completamente nuove e non solo della rivisitazione della prima classe del Vivalto, altrimenti siamo punto e daccapo! :(
In ogni caso di cose ne erano state scritte diverse: si parlava anche di treni FLIRT a 4 o 5 casse e poi sono spuntate le 483…. ( e meno male!)
Quanto al prezzo non è di poco superiore….17 € non sono pochi rispetto ai 13 di TI e non si può parlare di IC con un tempo da regionale e 7 fermate sono un po’ troppe…. è più un regionale di sola prima classe che rievoca i vecchi Rapidi di sola prima classe… secondo me, se si vuoleva puntare sul pendolare base di trenitalia, lo si doveva fare con un prezzo competitivo rispetto al regionale di 2°classe, magari anche cercando accordi con la regione per eventuali carte come la vecchia tutto treno. Non credo che l’esigenza di viaggiare in modo decoroso debba per forza tradursi in servizio di sola prima classe; con delle carrozze di seconda e un prezzo + basso secondo me si otterrebbero molti + consensi….

Complimenti per la livrea invece…. veramente bella!!!!!! Aspetto la riproduzione modellistica per il mio plastico… 😉

Varkell April 7, 2010 at 12:53 pm

Beh, almeno ho verificato che le loco esistono! Potevano fare delle foto serie invece del “tarocco” pubblicato sulla stampa… 😉

http://www.youtube.com/watch?v=iMN9nTjOcWM

PS: a scanso di equivoci, non sono un dipendente di AW, ma solo un appassionato di modellismo ferroviario… 😉
(ebbene sì! non mi basta viaggiare ogni gg sui treni, ma ci gioco pure coi “trenini”….solo che i miei almeno arrivano puntuali e sono puliti!!)

Reply

Andrea April 5, 2010 at 3:15 pm

Nessuno si è accorto che, se la prima partenza avvenisse alle 4.50 da Lingotto, ci sarebbe un conflitto con la traccia già esistente dell’ex iR To-Mi in partenza da Porta Nuova alle 4.50?

Mi auguro che l’introduzione dei nuovi servizi non provochi uno scadenzamento di parte dei servizi già esistenti…

Reply

Varkell April 7, 2010 at 9:51 am

Sì, la sovrapposizione c’è, ma
1) da qui a settembre c’è ancora un cambio d’orario a Giugno se non erro
2) io ci vedo il DOLO da parte di Trenitalia; sovrapposizione di traccia tra regionale di TI e AW: secondo te RFI a chi darà la precedenza ogni santo giorno?? :-(

Quanto alla liberalizzazione ferroviaria fasulla in Italia c’è un altro bell’esempio: da un paio di settimane circa, circolano in Italia regolarmente treni DB/OBB (cioè con carrozze tdesche e locomotori austriaci) che collegano direttamente Austria e Germania all’Italia fino a BOLOGNA! ( http://www.obb-italia.com ) Peccato che leggendo altri forum ferroviari sia saltato fuori che nessuno delle biglietterie e uffici info di trenitalia dia info di NESSUN GENERE su questi Eurocity! E proprio per “ordine interno di scuderia”!!! Semplicemente fanno finta di ignorarli e cercano di mettere tutti i bastoni possibili tra le ruote….

Andrea April 2, 2010 at 1:27 pm

Biglietto singolo a 17 euro non mi sembra questa grande convenienza: e su un noto free press veniva pure spacciato come prezzo convenientissimo! E poi il tempo di percorrenza è lo stesso.

Sul sito di Arenaways hanno già detto che gli abbonamenti per legge non possono scendere sotto il prezzo del regionale di Trenitalia. Cosa assurda, pensando anche al prossimo ingresso nel mercato dell’alta velocità della Ntv di Montezemolo.

Insomma: ecco servita l’ennesima liberalizzazione fasulla.

Andrea

Reply

Varkell April 6, 2010 at 11:52 am

Per quanto riguarda la “liberalizzazione fasulla” aspetterei di vedere cosa succederà con la famigerata gara per la liberalizzazione del trasporto ferroviario regionale! Mentre ArenaWays è un privato che non sostituisce Trenitalia ma si affianca a questo aggiungendo un servizio, la gara della Regione è volta proprio a SOSTITUIRE integralmente Trenitalia con un altro operatore! Ora, le ultime news erano che erano ben 4 i concorrenti:
1) Trenitalia con LeNord e GTT
2) Arriva (inglese) che già gestisce il trasporto regionale su gomma con Sadem e Sapav
3) Veolia (francese)
4) SBB CFF (alias le ferrovie federali svizzere)
Le prime perplessità sono dovute al cambio al vertice della Regione: scommettiamo che con le nuove elezioni salterà tutto? Le altre perplessità sono dovute agli operatori….
1) TI+Lenord+GTT: trenitalia esce dalla porta e rientra dalla finestra?? Sicuramente i treni li hanno, ma non mi sembra che LeNord siano un esempio di puntualità e pulizia…
2) Arriva non la conosco e non credo che abbia i treni: corre voce che potrebbe appogiarsi proprio ad ArenaWays… ma nemmeno quest’ultimo ha i treni necessari, almeno non per il momento…
3) Veolia (per quanto ne so) gestisce trasporto merci, non sapevo facesse anche passeggeri… (tanto con Treniotalia, siamo abituati ai carri bestiame…)
4) SBB CFF: i treni li hanno sicuramente e in Svizzera funzionano egregiamente; peccato che ben due società fatte in collaborazione con Trenitalia e con treni che viaggiavano su rete italiana (TILO e Cisalpino) siano FALLITE! Nelsenso che le società sono veramente fallite….

Leave a Comment

Previous post:

Next post: