Frecciarossa Torino Milano sotto il mirino della Procura di Torino

by Pendolando on December 21, 2009

Dopo le ultime irritantissime dichiarazioni rilasciate da quel campione di umiltà che è l’AD di Trenitalia Mauro Moretti, non poteva forse giungere replica più opportuna (oltre a quelle dei nostri Lorenzo e Silvio) di quella che leggo ora sulla stampa: Frecciarossa nel mirino di Guariniello

Frecciarossa nel mirino della Procura di Torino. I disagi lamentati nei giorni scorsi dai passeggeri del nuovo treno ad alta velocità hanno spinto il pm Raffaele Guariniello ad aprire un fascicolo conoscitivo. Il magistrato, come scrive oggi Repubblica, ha dato inoltre mandato alla Polizia ferroviaria di monitorare treni e linee. Sorvegliati speciali, appunto, sono i Frecciarossa.

Se lo screening che il pm Guariniello farà sui Frecciarossa nei prossimi giorni, porterà alla luce anche solo la metà dei disagi e disservizi registrati nell’ultima settimana, sono curioso di sapere se Moretti troverà ancora “esilaranti” le proteste dei pendolari piemontesi, o riconoscerà invece QUANTO POCO rispetto nutre verso tutta quella plebaglia che ogni mese da anni versa in anticipo (sulla mera fiducia) 230 euro  per il suo impareggiabile servizio e bilancio, e QUANTO POCO conosce in realtà il cosiddetto “mercato” (come lo definisce lui impropriamente) della Alta Velocità tra Torino e Milano.

Related posts:

  1. Esposto alla procura per sovraffollamento sui treni AV Torino-Milano
  2. Multe sul Frecciarossa per gli invasori della 1° classe
  3. Ripercussioni della nuova coppia di treni AV sulla Torino Milano
  4. Neonato finisce sotto un Treno: illeso per miracolo

{ 11 comments… read them below or add one }

steo December 29, 2009 at 2:41 pm

abbonamento IC fatto questa mattina online ad € 128,00. Alta velocità addio. Il paradosso è che a causa di una infrastruttura che dovrebbe accorciare le distanze si è costretti a tornare ad usare i vecchi treni per riuscire ad arrivare in ufficio. Moretti se vuoi i 290 euro dell’abbonamento AV te li arrotolo su un bel pezzettino di legno che ti puoi infilare proprio dove avrai ben capito.

Reply

Lorenzo December 23, 2009 at 4:28 pm

PS. Anzi FS: vi consiglio questo articolo su l’espresso dal titolo Moretti si dimetta:
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/moretti-si-dimetta/2117731&ref=hpsp

Reply

Lorenzo December 23, 2009 at 12:44 pm

Caro Varkell anh’io avevo letto quello delle ferrovie finlandesi e avevo pianto come una renna in compenso poco fa leggo questo simpatico annuncio il 23 di dicembre, prefeste natalizie: “Trenitalia sconsiglia di partire se non per assoluta necessità.” Almeno il 90% delle persone che stan viaggiando in questo momento è per andare a festeggiare il natale con qualche cazzo di parente poveretto lontano. Sarà necessità o meno quella di farsi un natale in famiglia? Mah io intanto penso a quando stasera dovrò rientrare da pendolare..speriamo di riuscire a festeggiare il natale anche per me in famiglia e non arrivare il 26 a spumante stappato…

Reply

gianni December 23, 2009 at 9:36 am

Anche questa mattina 23 12 2009 il treno delle 6.40 ha fatto serenamente e tranquillamente 90 minuti di ritado….. All’origine è partito con 50 minuti di ritardo e poi ne ha accumulati altri 40……

Vergogna….

Speriamo questa sera di poter tornare a casa….. ormai non si pensa più ai ritardi ma di poter arrivare.

Reply

claudio December 22, 2009 at 5:36 pm

ricordo che ANCHE stamattina il FRECCIAROTTA MILANO>TORINO delle 8.00 ha portato i SOLITI 59 MINUTI DI RITARDO.
Moretti sei un BARZELLETTIERE, peccato nessuno rida.

Reply

Varkell December 22, 2009 at 4:30 pm

Segnalo questo interessante articolo sul Corriere relativo alle Ferrovie Finlandesi: “Al massimo 5 minuti di ritardo tre giorni all’anno”

http://www.corriere.it/esteri/09_dicembre_22/treni-finlandia-paolo-torretta_3611a18c-eede-11de-82de-00144f02aabc.shtml

Qualcuno dovrebbe spiegare a Moretti che differenza c’è tra “evento catastrofico” e nevicata da 30 cm!!!!! Con 30 cm non vai nemmeno a sciare in montagna perchè ti asfalti gli sci!!!!!
Caro Moretti, invece di sparare cazzate, prova a far far manutenzione ORDINARIA ai tuoi treni invece di far mettere solo un adesivo con scritto “Porta non funzionante”; quanto alla coperta e ai panini la legge europea specifica che è proprio trenitalia a doverli garantire ai passeggeri in caso di forti ritardi!!!! Ma ci si adegua alla direttiva europea solo quandi si tratta di non garantire rimborsi in caso di climatizzazione non funzionante, vero? VERGOGNATI!

Reply

Gian Paolo December 22, 2009 at 2:36 pm

..ben consapevole stamattina ho deciso di starmene a Torino…

Reply

Gianni December 22, 2009 at 10:43 am

Questa mattina il torino-milano delle 6.40 è arrivato a Milano con 90 minuti di ritardo…. non per la neve…per rottura della motrice……. c’era addirittura il rischio che non ripartisse e di trasbordo su altro mezzo rotabile……

Io per intanto per stassera mi sono munito di seggiolino pieghevole……

saluto i pendolari

Reply

Varkell December 21, 2009 at 12:42 pm

allora era vero! Avevo scritto un post al riguardo sull’altro tema dei ritardi dell’AV ma chiedevo conferme… allora è sucesso davvero! Non c’è proprio limite all’indecenza di TI…
E speriamo che stasera con nevicata e altro non tocchino altri vertici di indecenza….

Reply

davide December 21, 2009 at 11:25 am

Ciao a tutti, questa mattina il frecciarotta delle 6.40 è stato fermo a porta susa per 15 minuti a porte chiuse impedendo l’accesso ai numerosi pendolari arrivati pochi istanti in ritardo causa interruzione del servizio metro a Bernini.
L’aspetto più interessante, oltre al macchinista che si è rifiutato di aprire le porte, è che il capotreno ha tentato di aprire un porta manualmente disarmandola e seguendo le procedure di emergenza ma, manco a dirlo, nonostante le spallate e gli aiuti dall’esterno, la porta non si è aperta….se fosse stata una vera emergenza?
Alla fine il treno è partito lasciando a bocca aperta i numerosi pendolari e non fermi sulla banchina a guardare il loro treno sfrecciare via……

Reply

Roberto-Admin December 21, 2009 at 10:12 am

Leave a Comment

Previous post:

Next post: