Graffiti a Porta Garibaldi. Romanticismo pendolare

by EleNicchia on June 18, 2012

Chi, prima o dopo il mezzo del cammin di sua vita, si trovasse alla stazione dedicata all’ Eroe dei due mondi, incontrerebbe graffiti quali ora Pendolando a veder v’invita.

Street-art, arte di strada, antidoto alla monotonia e spunto di riflessione.

Qui rendiamo conto di alcuni graffiti naif e romantici che si possono incontrare nella stazione di Milano Porta Garibaldi, sulla via che porta ai binari dal 14 al 20.

Sono belli no?

Cappuccetto rosso seduta accanto al lupo che dorme, innocuo come un agnellino, la donna dei delfini, l’abbraccio del mondo vegetale alla coppia di innamorati, i pesci volanti del paesaggio naïf e la monumental valley dove il cowboy, sta volta a piedi, non cammina più triste  e solitario come Lucky Luke.

Fosse un presagio per i pendolari! Passi pure rimanere a piedi ma la solitudine del cowboy che va solo verso l’ orizzonte, sarebbe troppo.

Riportiamo la piccola frase che vedete, in basso a destra, nel paesaggio surreale

“andarono in giro vagabondando allegri e felici intorno al mondo, ammirando qua e là”

Update: Abbiamo scoperto che esiste un sito di riferimento (www.escoadisola.it) per questo bellissimo progetto di riqualificazione ambientale, dove è possibile ammirare tutti i murales dipinti per decorare il sottopasso.

Pendolando ringrazia tutti gli studenti del liceo artistico Boccioni di Milano, per aver allietato, con la loro arte,  la vista e lo spirito di migliaia di pendolari che ogni giorno percorrono quel breve tratto di strada, trasformato oggi da “tunnel avvilente” ad una meravigliosa “galleria di murales”.

Thank you Boys!

Related posts:

  1. Escoadisola, street art per una città più bella e più sicura

{ 3 comments… read them below or add one }

sgriccio June 20, 2012 at 12:15 pm

invece nel sottopasso tra i binari 1 e 13, quello del passante, noi continuiamo ad essere allietati dagli annunci di manuel, gigolò sudamericano per donne…ognuno ha quello che di merita, direi!

Reply

Roberto-Admin June 20, 2012 at 12:34 pm

LOL,
sgriccio hai ragione, Manuel (ragazzo superdotato se non ricordo male dai suoi adv) dominava incontrastato su tutta la stazione, e ora ha visto purtroppo svanire buona parte dei suoi “spazi” pubblicitari. Chissà la ricaduta sul suo business…
Spero succeda presto anche per quell’altra parte del sottopasso, non disperiamo 😀

EleNicchia June 20, 2012 at 12:43 pm

Quali graffiti non artistici ma umoristici oltre a questo hai rinvenuto? Sarebbe bello lanciare una raccolta del non sense dei sottopassi e affini. Che ne dici?

Leave a Comment

{ 2 trackbacks }

Previous post:

Next post: