Pendolario

Una piccola selezione degli articoli pubblicati sul blog che ritengo più utili per la sopravvivenza del pendolare:

  1. Vademecum per Pendolari Junior – Gli errori da evitare e gli oggetti da portare sempre con sè, per pendolari alle prime armi o che stanno per inziare questa vita.
  2. Navigare in Internet sul Treno: come fare? – Quali operatori offrono maggior copertura, costo e dettagli su equipaggiamento tecnologico base per la connettività durante il viaggio
  3. Abbonamenti Trenitalia online: Guida all’acquisto - Una guida passo passo all’acquisto di un abbonamento mensile sul sito di Mordor
  4. Le 3 Afflizioni del Pendolare Alta Velocità

{ 2 comments }

Silvano January 19, 2010 at 10:57 am

Ciao sono Silvano… pendolare della tratta Torino-Tortona (AL).
Voglio raccontarvi una storia. Una storia recente… una storia di stamattina.
Questa mattina mi sono svegliato alle 5.20 per andare, come tutti i santi giorni feriali, a lavorare a Torino. Il mio treno (il 2880) sarebbe partito da Tortona alle 6.24 ma siccome da una settimana a questa parte Trenitalia ha soppresso il medesimo per 2 volte, ho deciso di controllare su internet (su viaggiatreno..) per verificare che il treno fosse partito da Voghera… OVVIAMENTE NO, TRENO SOPPRESSO ANCHE OGGI.
Tra i vari insulti partoriti dalla mia mente ho ragionato.
Trenitalia ha avuto la brillante idea di mettere a disposizione una navetta sostitutiva, più lenta del treno e comunque sempre in ritardo, per arrivare ad Alessandria, dove partono più treni per Torino…TOTALE: sarei arrivato a lavoro un’ora dopo. HO SVEGLIATO MIA MOGLIE PER FARMI ACCOMPAGNARE.
A Tortona stamane c’erano -7 gradi e la nebbia. Abbiamo grattato la macchina dal ghiaccio, corso come dei pazzi MA ALLA FINE sono riuscito a prendere un buon treno che mi avrebbe permesso di arrivare a lavoro soltanto 15min dopo.
MA… finale a sopresa… Il suddetto treno si è fermato poco prima della stazione di Torino Lingotto portando, alla fine, 57 minuti di ritardo. Sono cmq arrivato a lavoro un’ora dopo.
Non ho commenti da fare, perchè dovrei essere davvero cattivo e so che non serve a nulla. Lancio invece un appello: UNIAMOCI. ASSOCIAMOCI. MUOVIAMOCI INSIEME. SONO DISPOSTO A CREARE ASSOCIAZIONI, A CONTATTARE AVVOCATI, A DARMI DA FARE. Sono stufo di subire. Dobbiamo cominciare a farci sentire. Con ogni mezzo.

Umberto January 15, 2010 at 2:20 pm

Salve, sono uno sfortunato….pendolare… in quanto italiano nel senso di pendiolare abitante in italia. Infatti in questo mio bel paese, tra le cose che non funzionano “malgrado Berlusconi voglia farci credere il contrario” e sono innumerevoli, c’è anche Trenitalia e i suoi treni. Infatti quale sfortunato pendolare della tratta Torino Asti, roba da 3 mondo…… treni soppressi in continuazione o perenne ritardo, (prego tutti i giorni di potere arrivare a casa…. Pessione … in quanto se il treno è soppresso, non ci si arriva diversamente…. o bisogna optare per Chieri con treno GTT, molto meglio funzionante di trenitalia, almeno loro se il treno non c’è, come ieri, mettono a disposizione una corriera sostitutiva … il problema però è poi raggiungere Pessione).
Mi chiedo come mai tra i treni per ASTI es il 23611 delle 14,35 (sono in contiunazione soppressi). E’ possibile che non si possa fare nulla per opporre l’arroganza di Trenitalia ??

Comments on this entry are closed.